Locals Salento Kitesurf

Qualche settimana fa nello spulciare le mail ne trovai una che mi colpì; era una blogger Salentina che viveva tra Milano ed il mondo in cerca di cose nuove da scoprire e raccontare, e nuovi posti dove andare. Ma alla fine della mail diceva di essersi resa conto che anche il suo Salento, per lei così scontato, era un posto di cui valeva la pena raccontare.

E’ per questo che il team di LOCALS CREW si è messo a disposizione per contribuire il più possibile a raccontare da un punto di vista anomalo per molti, cosa pùo offrire questa splendida terra. L’articolo che proponiamo è stato scritto da Barbara Perrone e Davide Tiezzi, che ringraziamo per la splendida iniziativa.

Il Salento che non ti ho detto

“Quando si nasce o si frequenta un posto per lungo tempo, questo potrebbe far perdere quel brio esplorativo misto al piacere dello stupore.

Per non incorrere in questa atrofizzazione, ho deciso di prendermi un break tra fine Giugno e gli inizi di Luglio, e scoprire il Salento in uno dei periodi tra i più belli dell’anno.

In una settimana si può vivere un territorio in modo unico, conoscendolo attraverso la via della sua trasformazione tra pregi e difetti, ma con la certezza di averci capito un qualcosa in più rispetto ad una riflessione superficiale.

Sperimentate lo sport più di cool del momento, il SUP. Stare in piedi su una tavola da surf e remare, non mi era sembrato in Norvegia così impossibile. Peccato che qui non avessi tenuto conto del famoso vento che soffia nel Salento! L’associazione Locals Salento Kitesurf e i suoi istruttori sono veramente fenomenali, perfetti per raccontarvi i segreti e le tecniche del Sup ma anche del kitesuf e di quanto altro vorrete sperimentare tra gli sport che sfruttano il mare e il vento. Brio e allegria, ma in tutta sicurezza come ci ha sottolineato spesso il nostro istruttore Davide. Impariamo ad ascoltare il vento, a testare i primi rudimenti, per scoprire un paesaggio sottocosta da una prospettiva differente!

DSC_0316DSC_0326DSC_0354

 

Il Salento che non ti ho detto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *